La mousse au chocolat de Mme Maman.

Mme Maman è la gentilissima signora che mi ha ospitata nella sua casa tanti anni fa, durante il mio primo viaggio in Francia, da studentessa e ancora oggi, per quanto mi sforzi, non riesco a ricordare quale fosse in realtà il suo nome! In ogni modo è così che io la chiamavo (nonostante lei mi... Continue Reading →

Annunci

Al contadino non far sapere … quanto son buoni i miei ravioli con Castelmagno e pere!

Quando ero piccola mi piaceva molto , in particolare quando si era seduti a tavola per la cena, ascoltare i proverbi della tradizione (non so nemmeno io perché) e tra i miei preferiti, trattandosi di cibo, c'era proprio questo: "Al contadino non far sapere quanto è buono il cacio con le pere". Il senso di... Continue Reading →

Un finale un po’ così … e una torta bianca e leggera: sarà tutta colpa del paradiso?!

Oggi "giornata no". La bolletta scaduta due giorni fa da pagare, le solite noiose incombenze da sbrigare, una grana burocratica (il genere peggiore) da risolvere, una corsa fino al negozio più vicino e trovarlo già chiuso (mannaggia, come ho fatto a dimenticare il caffè) … e poi, quando infine arriva il tempo per poter pensare... Continue Reading →

Sotto il cielo di Lignan: un Osservatorio Astronomico e le stelline di castagne e cacao.

Le stelle sono buchi nel cielo da cui filtra la luce dell'infinito. Confucio In Valle d'Aosta c'è un pugno di baite, abbarbicato lassù tra le montagne, dove il cielo è più buio e le stelle più brillanti che altrove. Puoi arrivarci partendo dal borgo di Nus, seguendo tornante dopo tornante la strada che si arrampica... Continue Reading →

Le mie madeleines hanno il gusto della pasta fatta in casa (la cacio e pepe).

Una sera d’inverno, appena rincasato, mia madre accorgendosi che avevo freddo, mi propose di prendere, contro la mia abitudine, un po’ di tè. Dapprima rifiutai, poi, non so perché, mutai parere. Mandò a prendere uno di quei dolci corti e paffuti, chiamati madeleines, che sembrano lo stampo della valva scanalata di una conchiglia di San... Continue Reading →

Let’s bake a Bundt Cake! La torta con semi di papavero, mandorle e limone.

Qual'è il dolce a stelle e strisce per eccellenza, quello che trionfa sui ripiani di vetro in ogni American Bakery sparso nelle grandi città del mondo, quello che viene subito in mente a un goloso interpellato in merito? Io, che in quanto a golosità ho una vasta esperienza, risponderei senza dubbio "una ciambella"... non le... Continue Reading →

La crostata con marmellata di arance e pioggia di pinoli.

In questo periodo al mercato posso trovare delle bellissime arance nostrane (tra le quali le tarocco che arrivano dalla Sicilia, quelle che io preferisco) e qualche giorno fa ho deciso di intrappolare il loro sapore in qualche vasetto di gustosa marmellata, per prolungare ancora di più la loro stagione quando sarà ormai terminata ...ma dato... Continue Reading →

A colazione sotto il castagno: il pain brioche con il profumo del bosco.

È iniziato l'inverno. È successo una manciata di giorni fa, poco prima di Natale, ma tra i concerti augurali, qualche pettegolezzo con le amiche, il Capodanno e, soprattutto, le belle giornate stranamente tiepide ... me ne sono ricordata solo ora! Sarà per queste circostanze che oggi, invece di preparare un ricco Christmas Pudding, mi sono inventata un... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: