Bruscoli da Firenze. Diladdarno c’è una trattoria (la pasta fresca con ragù di cinghiale e scaglie di tartufo estivo).

Oggi ti propongo, tra i Bruscoli di Firenze che ho portato a casa dalla nostra provvidenziale fuga di fine estate, un ricordo particolarmente gustoso di quel breve viaggio e, come avrai già capito dall’immagine di copertina, ancora una volta il Merlo Goloso l’ha fatta da padrone! Del resto, come potevamo non salutare uno dei luoghi... Continue Reading →

Annunci

Bruscoli da Firenze. Diladdarno, ricordi di una sera d’estate (il Vecchio Ponte, la Passera, uno Sprone … e un paio di misteri).

La nostra passeggiata serale nei quartieri al di là dell’Arno, alla ricerca di aneddoti e atmosfere, inizia da uno dei simboli più noti di Firenze. E già mentre scatto la classica foto ricordo a mia figlia con Ponte Vecchio sullo sfondo, penso che siamo fortunate ad averlo ancora qui, intatto, nel cuore della città …... Continue Reading →

Con un cestino di susine (il clafoutis con mandorle e susine).

Prugne o susine? Rusticana, Regina Claudia in miniatura o Verdacchia? Non saprei neppure dare un nome alle dolcissime e piccole susine che crescono sull' alberello nell’orto della mia amica Nadia … ma posso assicurarti che quando, come l’altro giorno, me ne porta un cestino in regalo, il loro profumo zuccheroso si sparge invitante per tutta... Continue Reading →

Bruscoli da Firenze. Il paradiso dei golosi si trova in via dell’Ariento.

Nel 1300 i golosi come me finivano nel III girone dell’Inferno, sotto una battente pioggia melmosa, in compagnia (se così si può dire) del cane a tre teste Cerbero, che li rintronava con le sue grida fino a fargli desiderare di perdere l'udito … sotto l’incorruttibile supervisione di Dante Alighieri, che ancora oggi scruta severo... Continue Reading →

“Mangia, che la verdura fa bene!” La parmigiana di melanzane della mia nonna.

Sacrosante parole, queste che mia nonna ripeteva a noi bambini in occasione dei pranzi domenicali in famiglia, ma (c’è sempre un ma) per renderti davvero partecipe delle mie esperienze d’infanzia è doveroso contestualizzarle, queste parole. I pranzi della (proprio della, non di) mia nonna risentivano di tre fattori: una generosa parte della vita trascorsa in... Continue Reading →

Le margheritine di Stresa.

Non sono passati molti giorni da quando ho rivisto, con molto piacere, l’incantevole Castel Savoia a Gressoney Saint-Jean (A passeggio con la Regina) e senza dubbio sto ancora subendo il fascino della Regina Margherita, che in questa dimora da favola trascorreva rilassanti mesi estivi, perché non fa che tornarmi in mente! In particolare, oggi è in... Continue Reading →

A passeggio con la Regina: Castel Savoia a Gressoney-Saint-Jean.

La Passeggiata della Regina è un sentiero pianeggiante che dal paese di Gressoney Saint Jean, accanto al lago Gover, si inoltra nel fitto bosco di Cialvrino (Tschalvrino) per raggiungere un luogo che sembra appena uscito da una favola: Castel Savoia. E ogni castello, come vuole la tradizione, ha la sua regina … Se tendo l’orecchio,... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: