La mousse au chocolat de Mme Maman.

Mme Maman è la gentilissima signora che mi ha ospitata nella sua casa tanti anni fa, durante il mio primo viaggio in Francia, da studentessa e ancora oggi, per quanto mi sforzi, non riesco a ricordare quale fosse in realtà il suo nome! In ogni modo è così che io la chiamavo (nonostante lei mi... Continue Reading →

Annunci

Parigi in valigia per viaggiatori “fai da te”: le mie guide preferite.

Nel blog La Casetta del Merlo tra gli articoli con più visualizzazioni ce ne sono diversi che, sul mio desktop, ho salvato nella cartella "utili" (nel senso che li ho scritti con l’intenzione di fornire delle indicazioni utili a chi legge, sperando di essere riuscita nel mio intento) e Parigi in valigia rientra sicuramente tra questi.... Continue Reading →

Parigi in poltrona (3a parte).

Qui regarde au fond de Paris a le vertige. Rien de plus fantasque, rien de plus tragique, rien de plus superbe.  Victor Hugo «Chi guarda nelle profondità di Parigi ha le vertigini. Niente di più fantastico, niente di più tragico, niente di più superbo». È proprio così, Parigi, e in questo terzo ed ultimo post dedicato... Continue Reading →

Parigi in poltrona (1a parte).

“Nous retournerons tous au Bateau-Lavoir, nous n’aurons vraiment été heureux que là”. Pablo Picasso Sto per tornare. Mancano ancora quattro mesi, ma sto per tornare. A Parigi. Sto provando la stessa sensazione di quando, con la macchina fotografica in mano, mi trovo al cospetto di uno scenario dalla bellezza mozzafiato e resto a guardarlo con... Continue Reading →

Con un cestino di susine (il clafoutis con mandorle e susine).

Prugne o susine? Rusticana, Regina Claudia in miniatura o Verdacchia? Non saprei neppure dare un nome alle dolcissime e piccole susine che crescono sull' alberello nell’orto della mia amica Nadia … ma posso assicurarti che quando, come l’altro giorno, me ne porta un cestino in regalo, il loro profumo zuccheroso si sparge invitante per tutta... Continue Reading →

Ogni cosa in Francia è un pretesto per una buona cena (il pollo curry e zenzero con riso basmati).

Jean Anouilh è un drammaturgo, vissuto in Francia nel secolo scorso, noto agli appassionati di teatro per le sue rivisitazioni in chiave moderna dei classici greci. Io, invece, l'ho scoperto grazie ad una via a lui intitolata nel XIIIème arrondissement a Parigi (Quartier Gare d'Austerlitz, una zona in cui una volta mi sono persa) e poi,... Continue Reading →

Il Merlo Curioso. Jusqu’au bout du monde! (Finistère, Bretagna)

Cosa rispondevi quando, da bambino, un adulto bisognoso di colmare un momento di silenzio imbarazzante ti rivolgeva la più scontata tra le domande: “Cosa farai da grande?” Io, che da bambina amavo ascoltare e osservare gli adulti, piuttosto che socializzare in cortile con i miei coetanei (restando piacevolmente muta come un pesce anche per ore),... Continue Reading →

Il Merlo Curioso. Diario di viaggio: Parigi (6a parte). Jardins des Tuileries, Musée du Louvre, Notre-Dame de Paris.

6° GIORNO. Sedie vuote in giardino, Amore e Psiche e le campane di Quasimodo. Se sei alla ricerca di un luogo a Parigi dove rilassarti e passeggiare con calma vestendo i panni di un autentico flâneur, les Jardins des Tuileries sono la tua meta ideale. A me piace molto percorrerli al mattino presto, come sto... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: