La mia bici e il risotto fiorito con ortiche, patate di montagna e toma.

Mi è sempre piaciuto andare in bicicletta. Fin da piccola, quando un giorno mio papà decise che ero diventata troppo grande per le rotelle e anche per stare in piedi dietro di lui, in equilibrio sul portapacchi della vecchia Graziella bianca (il tutto senza casco, ovviamente: erano altri tempi). E proprio quel giorno, quando ho... Continue Reading →

Annunci

Viaggio di un tajine da Parigi alla Valle d’Aosta: il pollo con prugne, mandorle e cous cous della Grande Mosquée.

Sembra un po' azzardata, vero? Intendo una liaison tra Parigi e la Valle d'Aosta, sognando un angolo di Marocco ... eppure con la golosità si riesce a fare qualunque incantesimo, anche quando non si possiede un tappeto magico! Questo viaggio inizia nel V arrondissement di Parigi quando, nel lontano 1926, viene inaugurata la più grande Moschea... Continue Reading →

I tagliolini al nero di seppia con sgombro affumicato, carciofi e pistacchi.

L'idea per questa ricetta arriva da una fissazione che da un po' di tempo si sta facendo sempre più ricorrente, nei miei esperimenti in cucina: regalare una nuova vita a tutti quei piatti sempre buonissimi, ma ormai entrati stancamente nella routine quotidiana. E pensa che ti ripensa, alla fine ho deciso di ... colorarli! Adesso però... Continue Reading →

Omaggio alla regina d’autunno: i ravioli di zucca con menta e pecorino.

Le bravissime bloggers che compongono il gruppo Facebook Segui le Stagioni  lo scorso ottobre hanno proposto un contest a tema autunnale: Fuori di zucca. Per tentare la fortuna era necessario condividere una ricetta della quale la zucca, ovviamente, doveva essere la protagonista, immortalare in qualche foto la propria creazione, invitare le amiche cuciniere a partecipare a... Continue Reading →

“Mangia, che la verdura fa bene!” La parmigiana di melanzane della mia nonna.

Sacrosante parole, queste che mia nonna ripeteva a noi bambini in occasione dei pranzi domenicali in famiglia, ma (c’è sempre un ma) per renderti davvero partecipe delle mie esperienze d’infanzia è doveroso contestualizzarle, queste parole. I pranzi della (proprio della, non di) mia nonna risentivano di tre fattori: una generosa parte della vita trascorsa in... Continue Reading →

Nella marmitta della strega: i (gli) gnocchetti alle ortiche con guanciale croccante.

Nelle campagne intorno alla Casetta del Merlo non c’è rudere di pietra, muro di confine o ricovero abbandonato che non sia circondato, in questa stagione, da rigogliosi cespugli di ortica! Gli antichi romani erano convinti che l’ortica fosse un potente afrodisiaco e non mancavano di annoverarla tra gli ingredienti dei più efficaci filtri d’amore, ma... Continue Reading →

Il Merlo al Lavoro. Esperimenti al profumo di arancia e lavanda: oggi faccio … il sapone!

Mi è sempre piaciuto il sapone. Mi piace la forma, la consistenza, il colore, il profumo… e poi quella sensazione di freschezza sulla pelle che nessun altro detergente, per quanto chic o innovativo possa essere, potrà mai dare. Era quindi da tempo che, mettendo insieme curiosità e voglia di sperimentare, volevo provare a crearlo a... Continue Reading →

Il Merlo Goloso. La Ratatouille: orti assolati e buona campagna.

Uno dei primi piatti di questa pagina della Casetta del Merlo, visto l’aforisma tratto dal delizioso film d’animazione del 2007 di Brad Bird e Jan Pinkava che l’ha ispirata, non poteva che essere la RATATOUILLE. E poi è sempre stato uno dei miei piatti preferiti, nel periodo estivo, magari rielaborato e adattato in base alle... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: