Il Merlo Goloso. Il sapore delle rose.

Il sapore di cui ho deciso di parlarti in questo articolo è quello dei falsi frutti della Rosa Canina, in Valle d’Aosta anche detti, molto più prosaicamente, grattacul.

Gli arbusti di Rosa Canina crescono spontaneamente dai 500 ai 1400mt slm, ai margini dei boschi o dei terreni incolti, rimanendo in fiore dal mese di maggio fino a luglio e regalando vivaci bacche rosse (cinorrodi) in ottobre e novembre.

Scan0001
© Elena Palombo per La Casetta del Merlo

Ho immortalato le bacche di Rosa Canina della foto precedente a fine settembre, in Val di Rhêmes, lungo il tracciato che porta fino al Rifugio Benevolo, mentre quelle più tonde negli altri scatti appartengono alla Generous Gardener™ (David Austin Roses) che si arrampica su una delle colonne di pietra del terrazzo di casa. Nella loro semplicità, penso che siano tutte bellissime e molto decorative!

Pellaud
Val di Rhêmes – frazione di Pellaud

Il panoramico sentiero n°13, con vista sulla Granta Parei, è un percorso facile, che in due ore di passeggiata tranquilla (solo l’ultimo tratto è un po’ più ripido) porta da Thumel, frazione di Rhêmes Notre-Dame, fino ai 2287 mt del Benevolo (500 mt circa di dislivello). Al rifugio è possibile fermarsi per un meritato pranzo o, se vuoi, anche per tutta la notte, rimandando la discesa al giorno seguente. Come tutte le passeggiate che ti consiglio nei miei articoli, è adatta a chiunque possieda un paio di scarpe da trekking e voglia vincere la pigrizia per passare qualche ora di tempo libero nella natura …

e poi in questo periodo, con un po’ di fortuna, potresti anche incontrare qualche morbido e pingue abitante del luogo che ha voglia di venirti incontro per farti un ultimo saluto, prima di ritirarsi per un lungo sonno invernale!

Tornando alla Rosa Canina, e soprattutto al suo buonissimo e insolito sapore, in Valle d’Aosta è possibile assaggiare (o acquistare, magari come insolito souvenir), una deliziosa confettura di grattacul ricchissima, tra l’altro, di vitamina C. La più diffusa è quella prodotta dalla piccola azienda Alpenzu (http://www.alpenzu.com), più facilmente reperibile di altre nei supermercati locali o anche on line,

ma se vuoi cimentarti nella produzione in proprio … ecco la ricetta della

CONFETTURA DI ROSA CANINA.

Per prepararla occorrono:

  • 500 gr di bacche di Rosa Canina (già pulite). E’ importante raccogliere le bacche da piante che crescono in un luogo non inquinato, lasciando quelle che troviamo nelle vicinanze di una strada trafficata per le ghirlande decorative; inoltre ti consiglio pantaloni e maniche lunghe, questi arbusti intricati sono ricchi di spine!
  • 250 gr di zucchero.

La procedura non è complessa, ma richiede un po’ di tempo e di pazienza, come tutte le creazioni casalinghe.

  1. Le bacche devono essere lavate con cura, private del picciolo e aperte a metà; poi vanno eliminate anche quelle barbette scure (che forse hanno ispirato il nome valdostano?) e i semi all’interno.
  2. Ora puoi mettere le bacche pulite in una pentola capiente, con i bordi alti, e coprirle con acqua: hanno bisogno di bollire a lungo, fino a un’ora di tempo, rimanendo sempre appena sotto il livello dell’acqua.
  3. Una volta cotte, puoi frullarle e passare attraverso un colino la crema che hai ottenuto, per eliminare qualche peletto o seme superstite,
  4. e infine rimettere la crema a bollire in pentola con lo zucchero, fino a che non si sarà addensata a sufficienza (circa 30 minuti).

Se non usi la confettura subito, per esempio seguendo la mia ricetta per la golosa crostata che ti propongo in questo articolo, ti raccomando sempre di seguire attentamente le indicazioni fornite dal Ministero per la Salute riguardo le conserve casalinghe: http://www.salute.gov.it/imgs/c_17_pubblicazioni_2176_allegato.pdf

E ora, se ti va, possiamo preparare insieme la mia

CROSTATA AL SAPORE DI ROSE E NOCCIOLE.

Ingredienti:

  • 250 gr di farina bianca 00
  • 70 gr di farina di nocciole
  • il tuorlo di 1 uovo fresco
  • 80 gr di zucchero
  • 150 gr di burro a temperatura ambiente
  • 200 gr di confettura di bacche di Rosa Canina.

Procedura:

  1. Mescola prima il burro con lo zucchero, fino a quando non sarà morbido e spumoso, poi aggiungi il tuorlo e, per ultime, le farine. Impasta velocemente, fino a formare un panetto omogeneo.
  2. Similmente alla pasta frolla, questo impasto ha bisogno di riposare in frigorifero almeno un’oretta, prima di essere di nuovo lavorato.
  3. Per questa crostata, ho usato una teglia di metallo antiaderente con fondo removibile e diametro di 24 cm, che ho foderato con uno strato di frolla alla nocciola di circa 1/2 cm; ricorda solo di imburrare e infarinare lo stampo prima di stendere la pasta.
  4. Io ho tagliato la pasta in eccesso lungo il bordo, perchè mi piaceva mettere in risalto la crestina dello stampo, ma se preferisci puoi stendere lo strato di confettura e poi piegare la pasta verso l’interno della torta.
IMG_0008b (2)
© Elena Palombo per La Casetta del Merlo

La mia intenzione era finire decorando la superficie con coreografiche (e fotogeniche) composizioni di foglie e bacche di frolla, ma purtroppo il risultato come vedi non è stato molto all’altezza dei miei progetti!

In ogni modo ho infornato a forno già caldo a 170° per circa 40 minuti, lasciando cuocere fino a quando la superficie non è apparsa dorata; per evitare che il burro, con il calore del forno, facesse “sciogliere” la pasta rendendo le decorazioni meno definite, per i primi 15 minuti ho tenuto la modalità ventilato, passando poi a statico.

E mi riservo, comunque, di migliorare le mie decorazioni, gustandomi una fetta della mia buonissima crostata al sapore di rose e nocciole, nell’attesa che magari qualche bravo e paziente pasticcere della mia zona proponga un corso di Cake Design!

IMG_0018b (2)
© Elena Palombo per La Casetta del Merlo

BON APPÉTIT!

Elena, La Casetta del Merlo ottobre 2017

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: