Il Merlo Curioso. In viaggio nel New England alle origini di patchwork e quilting.

Il NEW ENGLAND, e il Massachussets in particolare, é una delle destinazioni più indicate per andare alla scoperta di una delle più antiche tradizioni del folclore americano: il patchwork.

Questo è il luogo in cui nel 1620 i Padri Pellegrini sono giunti, dopo un viaggio a dir poco avventuroso, dall’Europa; insieme a grandi speranze hanno portato sicuramente con sé anche una grande capacità di adattamento, che gli ha permesso di sfruttare al meglio le risorse disponibili.

E’ in questo contesto rurale che le donne del New England cominciavano ad utilizzare il quilt come tecnica utile per fabbricare delle trapunte riutilizzando scarti di tessuti.

Un quilt è composto principalmente da 3 parti: il TOP (assemblato utilizzando varie tecniche, dal patchwork all’appliqué), un’IMBOTTITURA in cotone, lana o altri materiali e un tessuto per il RETRO. I tre strati sovrapposti (sandwich) sono uniti con il QUILTING, cioè una trapuntatura più o meno decorativa ed elaborata.

“ La vera economia di lavori domestici è semplicemente l’arte di raccogliere tutti i frammenti, cosi che niente va sprecato. Con questo voglio dire frammenti di tempo, così come frammenti di materiali”. (da The American Frugal Housewife, di Lydia Maria Child – Boston, 1833).

Si trattava quindi di un lavoro domestico fra i tanti, ma con una caratteristica che lo rendeva unico: permetteva alle donne di esprimersi in modo creativo condividendo il proprio lavoro con le vicine che appartenevano alla stessa comunità.

Con il passare dei decenni questa tecnica si è evoluta e arricchita: nel 17° e 18° secolo i quilts, in alcuni casi composti utilizzando costosi tessuti in seta o cotone stampato, erano per una famiglia motivo di orgoglio e simbolo di ricchezza. Spesso i quilts venivano creati per celebrare una ricorrenza particolare, come un matrimonio o la nascita di un bambino.

Caratteristico del New England era il “quilt dell’amicizia”, che spesso commemorava partenze ed addii, poiché da molti villaggi di campagna le persone partivano in cerca di lavoro per raggiungere le comunità urbane in crescita oppure le fattorie del Midwest.

macchina da cucire d'epoca

 

Nel 19° secolo, dopo la Rivoluzione industriale, il costo delle stoffe scende rendendo questa attività molto più accessibile; inoltre iniziano a diffondersi le prime macchine da cucire domestiche.

 

Si passa dunque dai primi quilts ( i comfortables nei diari scritti dalle donne del tempo), in cui i tre strati della trapunta erano appuntati con dei semplici punti intervallati, a delle vere opere di alto artigianato individuali o collettive.

Alcuni dei motivi decorativi diffusi allora nel New England, come le stelle e il Tree of Life sono di ispirazione ancora oggi per le numerose quilters americane e non.

Anche il quilting vero e proprio (il trapunto) viene valorizzato sempre più e nella seconda metà del 19° secolo i quilts più in voga e ricercati erano monocromatici,  ma arricchiti con una trapuntatura incredibilmente elaborata.

Bellissimo esempio di “Whole-Cloth quilt”, cucito dalla signora Emma Snyder (1876-1964); dal libro di Patricia T.Herr QUILTING TRADITIONS

A partire dalla seconda metà del 1900 nel New England, come in altre regioni degli Stati Uniti, nascono innumerevoli associazioni di quilters, con il fine di incontrarsi e scambiarsi informazioni e tecniche sull’arte del fare i quilts; queste a loro volta hanno dato vita a esposizioni e festivals locali a tema che oggi sono un appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati.

CONSIGLI DI VIAGGIO 

Il MASSACHUSSETS, cuore del New England, si trova nel nord-est degli Stati Uniti e si estende dalla punta di Cape Cod, sull’Oceano Atlantico, fino alle Berkshire Hills,  confine con lo stato di New York.

È uno stato ricco di attrazioni culturali e opportunità per fare attività all’aria aperta. Gli scenografici paesaggi naturali regalano ovunque atmosfere contrastanti: oceano e montagne, la raffinata Boston, spiagge candide, morbidi colli e piccole cittadine di campagna.

New England countryside, farm in autumn landscape
New England countryside with old wooden barn surrounded by colorful trees.

Un viaggio nella cultura quilt del New England dovrebbe avere inizio a BOSTON. Scegliendo un albergo in centro, è possibile fare una passeggiata lungo il percorso del Freedom Trail, passando dal Faneuil Hall Marketplace e dal Waterfront, il porto. Si possono scoprire le belle case storiche del quartiere di BEACON HILL e la strada degli Antiquari, Charles Street.  Avendo tempo di curiosare e fare shopping in città, sarebbe opportuno dare un’occhiata al Cambridge Antique Market, che ospita 150 negozi di antiquariato; si trova nella cittadina degli atenei, al di là dal fiume Charles. Qui, tra l’altro, c’è la possibilità di trovare qualche quilt antico. (201, O’ Brien Highway).

Per la ricerca di ulteriori informazioni utili per pianificare il tuo viaggio a Boston e dintorni, ti consiglio di visionare il website www.massvacation.it.

Dopo Boston, arriva il momento di pensare a un itinerario fuori città, nei negozi di campagna, nei fienili e nei mercati dell’antiquariato della regione, alla ricerca di atmosfere e sensazioni.

Agli appassionati che possono concedersi un viaggio nel New England, suggerirei di fare una sosta al NEW ENGLAND QUILT MUSEUM, nella città di Lowell (www.nequiltmuseum.org): in uno stabile che alla fine del 1800 ospitava una banca, oggi si può ammirare una bella collezione di quilts sia storici che contemporanei .

Proprio da non perdere è anche il piccolo Villaggio di Deerfield (www.historic-deerfield.org). Si tratta di un Museo d’Antiquariato all’aperto, un villaggio con una quarantina di case pittoresche costruite dal 1700 alla fine del 1800, complete di arredi e suppellettili, che ben rappresenta l’essenza della vita quotidiana nel New England in quegli anni.

odv1
Old Deerfield Village (website http://www.historic-deerfield.org)

Oltre all’ Old Deerfield Village,  quest’angolo del Massachusetts ospita ogni anno una fiera dell’artigianato, la OLD DEERFIELD CRAFT FAIR, con moltissimi espositori che propongono una selezione di manufatti di alta qualità: i quilts certo non mancano,  oltre a ceste di vimini, oggetti in legno, bambole di pezza, composizioni di fiori secchi, Teddy Bears, creazioni in peltro o stagno, stencils … Questa fiera si svolge con cadenza stagionale: in primavera, in estate, in autunno (in una cornice di colori splendidi) ed infine a Natale. www.deerfield-craft.org

odv2
Old Deerfield Village (website http://www.historic-deerfield.org)

Per avere un assaggio dello stile di vita frugale del periodo tra il 1790 ed il 1840, immergendosi in un tipico villaggio rurale, sceglierei poi di visitare l’OLD STURBRIDGE VILLAGE (nell’omonimo villaggio di Sturbridge). Si tratta di un caratteristico “Museo vivente” con interpreti in costume, secondo la tradizione culturale del New England  (www.osv.org).

In novembre il Museo-Villaggio, ravvivato dai colori autunnali e dagli interpreti in costume d’epoca, rievoca con dimostrazioni artigianali la vita quotidiana nel 1800: la manutenzione di orti e piccoli giardini, i lavori domestici, la filatura della lana, le manifestazioni musicali, il funzionamento del mulino per la pressa delle mele e la produzione del sidro, ma anche  e soprattutto la collezione dei tessili e la tradizione del quilting. Le splendide coperte che coprivano i rustici letti di famiglia erano l’unico decoro in queste abitazioni di campagna, quasi tutte molto modeste.

Old Sturbridge Village (website http://www.osv.org)

A chi invece, come me, almeno per ora deve accontentarsi di viaggiare restando “in poltrona”, suggerisco di approfondire il tema delle origini del quilting e dello stile di vita delle donne che lo hanno creato leggendo il bellissimo libro di Patricia T.Herr QUILTING TRADITIONS PIECES FROM THE PAST (facilmente acquistabile online), una ricca fonte di informazioni e foto d’epoca che mette bene in evidenza le differenze tra le diverse regioni degli Stati Uniti.

Have a nice trip!

Elena, La Casetta del Merlo Settembre 2017

 

 

 

Annunci

3 risposte a "Il Merlo Curioso. In viaggio nel New England alle origini di patchwork e quilting."

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: