Il Merlo Goloso. Muscoli e ceci.

Muscoli, non cozze.

Già, perchè i miticoltori spezzini non li chiamano cozze o mitili, i loro muscoli.

Sono appena tornata dalla Liguria e scrivo questo articolo con gli occhi ancora pieni delle luci dell’alba sul mare, che scaldano i colori pastello delle case di Portovenere, e il profumo delle onde nella mente, nel tentativo di prolungare queste giornate di mare …

I muscoli vengono allevati nel Golfo di La Spezia: nel tratto di mare tra il Parco delle Cinque Terre e il Parco del Magra, nel mare di Lerici, nelle acque di Portovenere e nella baia della suggestiva Isola Palmaria (http://www.mitilicoltori.it/).

IMG_5077 (2)
© Elena Palombo per la Casetta del Merlo

La prima volta che ho sentito parlare dei muscoli è stato sulla collina di Arcola, alla Locanda Luci sul Golfo (http://www.lucisulgolfo.it/), dove il proprietario ci ha raccontato di quando lavorava “con le ginocchia e le reni a mollo”, coltivando e raccogliendo questi squisiti frutti del mare; hai già capito, vero, che è stato uno dei miei tanti colpi di fulmine (non per il simpaticissimo proprietario, bensì per i muscoli)?

In questo rifugio appollaiato sopra le luci del Golfo dei Poeti è possibile riposare nel silenzio, cenare tra le lucciole e apprezzare la cucina a km 0 di Paola, che da tempo guardo come la mia musa ispiratrice in cucina e non solo… anche se devo dire che i miei risultati, purtroppo, almeno al momento non sono paragonabili ai suoi neppure nelle mie più ardite boutades!

I MIEI GNOCCHETTI MUSCOLI E CECI.

Nella ricetta degli GNOCCHETTI MUSCOLI E CECI che ti propongo ho cercato di unire mare e terra, le acque di Portovenere e i colli di Arcola e Vezzano Ligure, un esperimento che trovo piuttosto ben riuscito e che spero vorrai provare anche tu, nella cucina della tua casa!

Muscoli e ceci 2
© Elena Palombo per la Casetta del Merlo

INGREDIENTI  per 4 persone

Per gli gnocchetti:

– 800 gr di patate a pasta bianca o gialla

– 100 gr di farina di ceci

– 50 gr circa di farina tipo 0

– 2 uova

– sale e pepe

Per il condimento:

– 30/40 muscoli di Portovenere

– 100 gr di ceci secchi

– 10 pomodorini Ciliegino

– 1 spicchio d’aglio

– rosmarino, prezzemolo e basilico

– poco peperoncino

– olio extravergine di oliva

– ½ bicchiere di Colli di Luni

– sale

PREPARAZIONE

  1. I ceci vanno messi in ammollo la sera prima.
IMG_6629
© Elena Palombo per la Casetta del Merlo

Colgo l’occasione per dire che tutti i tipi di scatolame sono fuorilegge nella mia cucina, ma essendo per la libertà di scelta e di opinione innanzitutto … decidi tu chi fare entrare nella tua!

Dicevo: i ceci, preventivamente messi in ammollo per almeno una notte, vanno cotti in un pentolino con acqua salata e un rametto di rosmarino per circa 50 minuti, mentre tu ti potrai dedicare agli gnocchetti.

  1. Metti le patate, ben lavate e con la buccia, a bollire in una pentola d’acqua per circa 30 minuti, o fino a che non riuscirai a pungerle con i rebbi di una forchetta; poi scolale, sbucciale e infine passale con uno schiacciapatate sopra una spianatoia di legno.
IMG_6638
© Elena Palombo per la Casetta del Merlo

3. Aggiungi le farine, le uova, un pizzico di sale e una spruzzata di pepe e poi impasta. L’impasto deve essere morbido ma non colloso; le uova faranno sì che in cottura gli gnocchetti si rassodino ulteriormente.

4. Con l’impasto forma dei bastoncini di circa un dito di diametro e poi tagliali a tocchetti grossolani, che lascerai a riposare sulla spianatoia ben infarinata.

 

 

E adesso i muscoli!

5. In una casseruola con i lati piuttosto alti fai soffriggere in olio extravergine un grosso spicchio d’aglio schiacciato, il rosmarino possibilmente appena raccolto (come tutte le altre erbe aromatiche) e i pomodorini. Quando i pomodorini inizieranno ad appassire aggiungi i muscoli con prezzemolo e basilico, i ceci lessati, una spruzzata di vino bianco secco e … tutto sottocoperta per circa 15 minuti!

6. Nel frattempo puoi iniziare a cuocere gli gnocchetti in abbondante acqua salata: non devono cuocere molto … io appena vengono a galla li raccolgo con una schiumarola e man mano li appoggio nella casseruola con il condimento di muscoli e ceci.

Per quanto riguarda i gusci, a me piace toglierne una metà, lasciando solo i mitili nel sugo, e tenere da parte quelli ancora con il guscio per decorare i piatti.

Muscoli e ceci 1
© Elena Palombo per la Casetta del Merlo

E ad accompagnare i miei gnocchetti muscoli e ceci:

un fresco bicchiere di vino bianco Colli di Luni

un tavolo di legno sotto una pergola e tante sedie intorno

mille luci che si specchiano in un golfo.

BON APPÉTIT!

Dedicato a Paola Landi, che con il suo esempio mi ricorda che 40 anni e più non sono affatto troppi per rimettersi in gioco e ricominciare tutto da capo, un’altra volta ancora, alla grande.

 Elena, La Casetta del Merlo settembre 2017

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: