Il Merlo Goloso. La Ratatouille: orti assolati e buona campagna.

Uno dei primi piatti di questa pagina della Casetta del Merlo, visto l’aforisma tratto dal delizioso film d’animazione del 2007 di Brad Bird e Jan Pinkava che l’ha ispirata, non poteva che essere la RATATOUILLE.

E poi è sempre stato uno dei miei piatti preferiti, nel periodo estivo, magari rielaborato e adattato in base alle esigenze del momento (bella la melanzana che mi ha appena regalato la vicina oppure cosa c’è questo sabato al mercato?…), ma sempre con quel sentore semplice e irresistibile di orti assolati e buona campagna.

Gli INGREDIENTI (per 4 persone) che la mia ratatouille prevede sono:

  •  1 cipolla di Tropea
  •  2 peperoni, nei colori che più ti ingolosiscono
  •  1 melanzana scura
  •  4 zucchine
  •  3 pomodori
  •  ½ bicchiere di passata di pomodoro
  •  tutti gli aromi che ti piacciono, purchè appena raccolti: basilico, timo, rosmarino, maggiorana, salvia, alloro …
  •  un grosso spicchio d’aglio
  •  un cucchiaio di miele
  •  sale e pepe
  •  olio extravergine d’oliva

Ma visto che nella mia cucina l’imperativo è prima di tutto sperimentare, come per il topino del film, a volte aggiungo anche delle olive, come nella caponata siciliana, o una patata… divertiti anche tu a creare la tua variante!

IMG_6517
© Elena Palombo per La Casetta del Merlo

PREPARAZIONE DELLA RATATOUILLE IN  5 FASI:

 1. Sbuccia le zucchine lasciando metà della buccia e tagliale a rondelle di circa ½ cm, poi mettile in una padella calda con un cucchiaio di olio d’oliva a soffriggile lentamente.

2. Taglia per il lungo la melanzana e, dopo avere tolto il gambo e i semi dal centro, tagliala a fette, sempre con uno spessore di circa mezzo cm, oppure a dadini.

Mettila a cuocere, come hai fatto per le zucchine, ma in una padella diversa; ti consiglio un tegame antiaderente, dato che le melanzane assorbono molto olio.

In alternativa puoi anche usare sempre la stessa padella e mettere a parte le verdure man mano che saranno rosolate a sufficienza, l’importante è che tutte le verdure in questa fase vengano cotte separatamente.

3. Apri i peperoni, elimina il gambo e i semi all’interno, e infine tagliali a striscioline. Anche loro andranno a rosolare oppure, se preferisci, a grigliare.

4. In una casseruola abbastanza capiente metti ora la cipolla tagliata a fettine e lo spicchio d’aglio in camicia e schiacciato.

Lasciali appassire lentamente e poi aggiungi le verdure cotte in precedenza, una alla volta: peperoni, melanzane e zucchine. Il profumo ti farà sorvolare sulla quantità di tegami che a questo punto avrai impilato nel lavandino!

5. Aggiungi infine i pomodori a pezzetti e la passata, insieme a un mazzetto di tutte le erbe aromatiche che hai scelto, un pizzico di sale, pepe, il cucchiaio di miele e lascia cuocere ancora per circa 20 minuti.

La ratatouille è pronta quando le verdure sono morbide ma non sfatte, ogni singolo sapore deve risaltare, ogni pezzetto di verdura mantenere le sue caratteristiche.

IMG_6527
© Elena Palombo per La Casetta del Merlo

5. bis Un’altra scuola di pensiero, più vicina alla ricetta della tradizione francese, dice di unire le verdure in una pirofila che poi andrà a rosolare in forno a 180°C (anziché in una casseruola sul fuoco), sempre per una ventina di minuti. Io preferisco questa seconda versione, come puoi vedere nella foto in cui ho immortalato la cena di oggi, ma posso dire che sono entrambe squisite … come sempre, sperimenta e poi scegli quella che più ti piace!

E adesso a tavola!

A me piace apparecchiare il tavolo in terrazza, all’ombra dell’ulivo che resiste al rigore degli inverni valdostani, e gustarmi la ratatouille come piatto unico, accompagnata solo da formaggio di capra e una baguette

IMG_6507
© Elena Palombo per La Casetta del Merlo

e a completare il tutto … un bicchiere di  Petit Rouge, un vino locale al profumo di rosa canina e viole che apprezzo molto (dallo stesso vitigno del Torrette e dell’Enfer d’Arvier).

BON APPÉTIT !

 Elena, La Casetta del Merlo Agosto 2017

Annunci

2 risposte a "Il Merlo Goloso. La Ratatouille: orti assolati e buona campagna."

Add yours

  1. Brava Elena! I tuoi articoli sono vera poesia, ogni volta che li leggo mi fai venire voglia di mettermi ai fornelli (amo la pasticceria) o di partire o di rimettermi a cucire ( il patchwork è una passione che condividiamo e che purtroppo ho accantonato da parecchi anni). Grazie per tutti gli spunti che ci regali con i tuoi articoli.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: